Nome: Cryptomeria Japonica Famiglia: Cupressacee

Il nome giapponese di questa pianta è “SUGI” la cryptomeria fa parte della famiglia delle pinacee, ha il fogliame leggero e piumoso; di colore verde d’estate e color bronzo d’inverno, è un’essenza molto resistente e si acclimata bene in tutte le zone sono molto amata dai giapponesi perchè può essere modellata molto bene con gli avvolgimenti del filo e si riesce ad avere delle forme molto strane. La potatura di questi bonsai va eseguita in modo drastico solo quando si deve impostare la pianta, mentre il mantenimento della chioma va eseguito con frequenti cimature (pizzicare i nuovi germogli con le punte delle dita) che servono per ottenere una chioma compatta e fitta. Non usare mai le forbici per tagliare i nuovi germogli altrimenti resta un antiestetico segno marrone sul punto del taglio. La cryptomeria si espone in pieno sole, va posta a mezzombra solo nelle zone dove il sole è fortissimo, in inverno devono essere protette dal freddo intenso (non in casa). Le annaffiature devono essere abbondanti in estate quando occorre anche due volte al giorno e più rarefatte nel periodo invernale solitamente ogni 3-4 giorni. Le concimazioni si eseguono da marzo a novembre (luglio e agosto si sospendono) prima con un concime liquido ogni 15 giorni, dopo l’estate con un concime a lenta cessione una volta al mese. Il rinvaso si esegue nel periodo invernale massimo fino a febbraio con akadama al 100% e con il drenaggio di ghiaia o pietra pomice, prima del rinvaso, si può anche fare la potatura dei rami dove occorre altrimenti si lascia cosi e si va avanti con la cimatura. Sulle piante piccole il rinvaso va fatto ogni due anni circa mentre per le piante più vecchie si può fare ogni tre cinque anni.

Contattaci

Vorresti maggiori informazioni su questa tipologia di Bonsai? ne hai uno ma non sai come curarlo? vuoi approfondire l’argomento?

Scrivici e ti daremo tutte le risposte!

<body> La pagina utilizza i frame, ma il browser in uso non li supporta.</p> </body>